Fermento culturale!

marzo aprile

Cinque giornate intense con Capurso Cultura. Si parte stasera alla D’Addosio con un Match letterario che coinvolge i ragazzi della scuola Venisti organizzato da Ciberlab Laboratori Urbani.
A far scoccare la scintilla sarà il libro “Piccolo guasto alla centrale del tempo. Cronache (quasi) immaginarie”, di Ivan Scarcelli (Stilo Editrice).
Il match letterario è una modalità divertente per favorire negli studenti l’abitudine alla lettura e alla comprensione dei testi narrativi.
Partecipano al match le classi III delle sezioni A, B, C della Scuola secondaria di I grado “Venisti”, coordinati dalle professoresse Anna Maria Ambriola, Rosalia Marchionna e Ernesta Guerra.
Domani sera (ore 18.30) insolitamente di sabato, torna Il Libro Parlante con la scrittrice e musicista murgiana Maria Moramarco. Non solo le Paroule (il titolo del libro) della Murgia, come nella tradizione della rassegna, ideata da Marisabel Prigigallo e ora curata da Gianni Locorotondo: anche musiche, suoni e immagini. Le pietre e l’anima della Murgia: un pezzo importante del territorio della Puglia (o delle Puglie?). Il libro riporta i testi e gli spartiti del vasto repertorio del gruppo di musica etnico-popolare, composto dalla Moramarco, che da sempre si occupa di scovare i testi della tradizione e dei canti di lavoro, da Luigi Bolognese e da Silvio Teot, autore delle musiche. E proprio Maria e Luigi, compagni nella vita, offriranno alcuni brani del repertorio degli Uaragnaun, un gruppo che propone un repertorio davvero straordinario. Lo confermeranno alcuni video che saranno trasmessi, come un brano della trasmissione Rai Geo & Geo, di cui furono ospiti. Interverranno Mimmo Colonna, che converserà con la Moramarco, e Michele Micunco, che leggerà alcune liriche.
Domenica, sempre alla D’Addosio, dalle ore 17, gli amici (anzi le amiche) di Kirikù animeranno a suon di letture, il pomeriggio dei bambini, tenendoli lontani da Tv e video Games; a seguire la Bio Ambra New Age, incontra podisti e aspiranti-podisti con una interessante conferenza sull’alimentazione e l’integrazione alimentare.
Lunedi 31 … riposo …
Martedì 1 aprile, interessante appuntamento di carattere sociale ed educativo, ancora alla D’Addosio, con la presentazione del libro “Di che genere sei? Prevenire il bullismo sessista e omotransfobico” a cura di Beatrice Gusmano e Tiziana Mangarella (Edizioni La Meridiana), con contributi di Dario Abrescia, Maria Teresa Bellini, Floriana Bernardi, Angela D’Ottavio Giuseppe Burgo, Serenella Di Gioia, Fabrice Le Floch e con prefazione di Rosy Paparella.
“Chi può dire chi si deve amare? Chi ha il diritto di negare l’identità di qualcun altro o qualcun’altra? Chi stabilisce come ci si debba mostrare, come ci si debba vestire, quale tipo di vita e di relazioni desiderare? […] Questo denso e ricco manuale intende fornire molto più che una necessaria cornice teorica. Offre anche concreti strumenti di analisi degli stereotipi di genere e, soprattutto, un variegato repertorio di strumenti operativi per agire in contesti educativi con adolescenti. Incrociando una lettura interdisciplinare, introduce a percorsi d’aula per prevenire e contrastare le discriminazioni sessiste e il bullismo omotransfobico,  in tutte le possibili declinazioni.”
L’incontro organizzato dal comprensivo Montalcini/Savio.
Si chiude mercoledì 2 aprile con il super evento del cartellone invernale CapursoCultura: PAOLO MIELI ospite del Presidio del Libro.

Della serie “a Capurso non c’è mai niente da fare “

Commenta