Una domenica tra bandiere e tamburi.

sbandieratori

Ieri in villa ho vissuto una bella domenica mattina. L’associazione Sbandieratori e musici di Capurso, ha organizzato una iniziativa molto interessante, che troverà di certo spazio nel cartellone delle attività culturali del nostro paese negli anni a venire: l’Open Day della bandiera.
Nella sua presentazione iniziale, il presidente Cosimo Addante, ha raccontato al pubblico presente, quanto sia difficile promuovere un’attività come questa. Selezione dei ragazzi, lavori di sartoria, acquisto dei tamburi, produzione “in casa” di spade, stendardi, bandiere.
Ha raccontato di quanti sacrifici fanno i ragazzi, impegnati settimanalmente ed in alcuni momenti dell’anno anche giornalmente, nelle dure prove di ritmi e scenografie.
Mi sento di dire che, a giudicare dai risultati, il tempo e l’impegno che ci mettono sia ben ripagato. Nella breve parata che ha portato il gruppo da Piazza Umberto I alla Villa comunale, ho visto un gruppo bello, ben organizzato, altamente coeso e disciplinato.
Ciliegina sulla torta, la partecipazione attiva di tanti genitori che, anche loro in alta uniforme, aprono la parata dei ragazzi presenti in schieramento pluri-generazionale. In poche parole uno spettacolo bello da guardare. Viva Capurso, gli Sbandieratori e la voglia di fare e di far bene, che contraddistingue le nostre associazioni.

Commenta