Capurso Cultura Inverno 2015: la migliore offerta. La più varia, la più completa. Nella tua città!

CC inverno 2015Quindicesimo cartellone per Capurso Cultura. Il primo dell’anno. Non sarà l’ultimo, ce ne sarà almeno un altro, quello della primavera. Poi si vedrà. Molto dipende da cosa succederà il prossimo 17 maggio. Ma intanto pensiamo al presente: “inverno 2015”, tutte le iniziative culturali da gennaio a marzo, con tante conferme e alcune interessanti novità. Partiamo dalle novità. È nata una nuova rassegna, si chiama “Play-Disc”. Una chicca per tanti buoni motivi: vede l’unione di 3 festival capursesi che già operano in maniera costante sul territorio. Il Multiculturita Jazz Festival, lo Young Art Festival e il Festival Note di Notte, si uniranno, creando un’azione sinergica territoriale che ha ben pochi precedenti. Prevede otto appuntamenti per la presentazione di dieci nuove uscite discografiche. Obiettivo primario è l’educazione interculturale, ovvero far crescere la domanda di fruizione culturale specie da parte dei giovani, nonché la valorizzazione della musica come bene artistico e culturale, proponendo attività di spettacolo tendenti alla diffusione della conoscenza di tutti i generi musicali. Tutti gli artisti avranno modo di discutere con il pubblico dei loro lavori e di eseguire dal vivo dei brani tratti dagli stessi. Si parte sabato 24 gennaio, alla D’Addosio, con la presentazione del Young Art Ep, disco realizzato con il contributo del Comune di Capurso, e la collaborazione di BoBo Studios, studio di registrazione con sede a Capurso, magistralmente diretto da Giuseppe Bolognini e Antonello Boezio, che vede protagoniste le band impegnate nelle live session del Young Art Festival della scorsa estate; a seguire, un’anteprima offerta da Multiculturita J.S., con la presentazione del cd prodotto da Fo(u)r Records, “Carosonissimo” di Maurizio Patarino per il progetto Italian Standards. Altra novità, è la sessione invernale de “Il Libro Parlante nel Borgo Antico”. Doppio appuntamento a marzo, il 6 e il 13, sempre di venerdi, all’interno de “La Bottega di Pinocchio”, una delle nuove attività produttive insediatesi nel paese vecchio, grazie (anche) al contributo del comune. Ospiti dei due appuntamenti saranno rispettivamente Rocco Berloco con il suo “Siamo come ci pensiamo” e Pietro Battipede con “Colpevole di omicidio”. L’iniziativa mira a creare un nuovo “polo” della cultura nel Borgo Antico ospitando iniziative che siano “attrattori di vita”. Nella stagione fredda, le attività saranno ospitate negli esercizi commerciali presenti all’interno del ring. Non si esclude la possibilità di allargare al resto del territorio comunale nei cartelloni a venire. Altra novità, non strettamente legata alle attività culturali, riguarda la promozione di un corso di “Grafica Digitale 3d”, a cura di Giuseppe Albergo, diplomato in artistica, e impegnato in attività di visual merchandiser e grafico digitale. Il corso, della durata totale di 12 ore suddivise in 6 lezioni da 2 ore ciascuna, prevede un numero di 30 allievi, 8 dei quali riservati a giovani under18 segnalati dal Comune e, fornisce gli strumenti per muovere i primi passi nell’ambiente della grafica 3d, rivolgendosi a persone di qualsiasi età che hanno voglia di intraprendere un percorso di apprendimento nel mondo della grafica digitale. Confermati invece gli appuntamenti cult dell’inverno capursese: il Carnevale con tutti i suoi momenti di festa, la giornata della memoria, gli appuntamenti per i più piccoli con l’associazione Kirikù, Il Libro Parlante e la Festa della Donna dell’Utle Il Re del Tempo. Il super evento della stagione, vedrà in biblioteca, il prossimo venerdi 6 febbraio, una star della cultura italiana: Michele Mirabella! Presenterà il suo ultimo lavoro letterario dal titolo “Cantami o Mouse” e sarà presentato dall’associazione Note di Notte, con la collaborazione della Libreria La Sapientia, nell’ambito della rassegna Il Libro Parlante.

Commenta