Ha vinto Crudele! Secondo Elia. Puggione non pervenuto.

confronto

Come gran parte dei capursesi, dubbi non ne ho mai avuti!
Crudele vincerà con merito le elezioni. Non ce n’é per nessuno. La serata di ieri ne è stata la testimonianza. Avevamo di fronte un candidato sindaco, il Sindaco Crudele, e due candidati a Sindaco(?) che sembravano già essersi calati nella parte di consiglieri di opposizione.
I due candidati che dicono di essere l’alternativa non hanno studiato, erano impreparati!
Puggione probabilmente non ha capito che non si amministra un comune parlando di “soli” numeri, molte volte dati al “lotto”. Probabilmente non sà che un candidato sindaco non può dire ai suoi concittadini che di numeri e di tasse non “capiscono niente”. Probabilmente conosce poco il territorio o forse non lo conosce proprio e probabilmente, l’ha pure frequentato poco, anzi di questo ne sono certo. Sappiamo che la cultura non gli interessa, ha parlato con sufficienza della Notte della Taranta, evento culturale TOP della nostra regione. Ha detto che di “queste cose non se ne intende”. Ha dato i numeri sul tema “spazzatura”, sul tema compostaggio, sul tema del lavoro. Per il paese che Vivo con orgoglio, Puggione sarebbe un disastro di Sindaco. Un Sindaco senza cuore. Un matematico più che un Sindaco, senza offesa ai matematici.
Elia ha girato troppo il mondo e l’Europa e non conosce per niente il paese che lo ospita, come gran parte dei penta stellati presenti in sala. Dice che a Capurso non si fa Cultura ma solo attività ludiche. Mi chiedo, chi lo dice adesso a Paolo Mieli, Michele Mirabella, Enzo Decaro, Stefano Bollani, Dacia Maraini, Marcus Miller, Arturo Sandval & C. che non sono più “operatori culturali” ma semplici “operatori ludici”? Chissà cosa penseranno di Capurso e dei cinquestelle. Più di una volta ha perso il filo del discorso, cosa che non giustifico con la solita storiella della giovane età e dell’esperienza, anche perchè ritengo sia una persona molto intelligente, preparata e all’altezza della situazione. Il problema è che non conosce Capurso, non conosce i capursesi, non ha la minima idea di cosa sia la “pubblica amministrazione”, vedi l’assurda presunzione di partecipare a 72 bandi l’anno. Non ha letto le carte. Recitava slogan, copiati e incollati qua e là, a seconda della domanda. Non conosce nemmeno i numeri locali e l’ha dimostrato quando ha raddoppiato quelli sulle entrate tributarie e quando ha fatto copia e incolla di quelli dati “al lotto” da Puggione sulle spese della cultura. Assurda la “brillante” trovata del bando per gli Assessori. Prima o poi proporranno a Capurso un bando per il successore di Papa Francesco.
Elia non sarebbe un disastro di Sindaco, sa benissimo che non ce la farà e che per i prossimi 5 anni sarà un Consigliere di opposizione. Buon lavoro Mario!
Chiudo invitandovi a riflettere. Di candidati Sindaco a Capurso ne abbiamo solo uno.
Con la sua amministrazione, ha rivoluzionato il paese in soli 5 anni, rendendolo vivibile, vivo, “vegeto”, portando a Capurso milioni di euro europei e regionali, frutto di un grande lavoro di squadra; ma soprattutto, è colui che ci ha ridato la speranza e dopo anni di immobilismo totale, ci ha donato la possibilità di essere orgogliosi del nostro paese. E questo è il massimo che si possa chiedere a chi si “dona” alla guida della propria Polis.
Francesco Crudele è l’unico Sindaco possibile!

 

Commenta