Riprendere è dura, ma è l’unica cosa da fare! C’è Note di Notte. Cultura allo stato puro.

note di notteL’estate culturale, ludica e ricreativa dei capursesi è partita con il botto e sarebbe andata avanti con tanto entusiasmo e qualche immancabile e sterile polemica.
Poi l’incidente.
La voglia di far festa è stata violentemente placata la mattina di martedì 12, quando l’umore dei pugliesi (e non solo) è in un attimo cambiato. Sinceramente non mi sono ripreso. Devo riavviare la macchina ma mi manca la voglia. Mi manca quella spinta che spesso fa la differenza tra il fare e il non fare.
I ragazzi delle Olimpiadi si sono dati appuntamento domani sera in Piazza Umberto I, bisogna ripartire, per loro e per rispetto alla vita. Andranno avanti per tutta la settimana affrontandosi in varie sfide e discipline tra il serio e il faceto, in diverse location, da Piazza Umberto I al Parco, al Piscino, ai Giardini di via Deledda, alla Villa Comunale.
Ma Olimpiadi a parte, questa, per la Capurso della Cultura, sarà una settimana importante e di grande pregio.
Dopo la Rassegna del Teatro Amatoriale, che andrà avanti fino a sabato 30 luglio con ben 3 appuntamenti in 2 week end, e il Multiculturita Jazz Festival delle star Concato/Senese/Karima, è il momento del Festival Note di Notte con un programma di grande qualità carico di notevoli “novità” artistiche per il nostro territorio.
mirabellaSi parte il 20 con La Traviata. Lo spettacolo andrà in scena nello splendido Chiostro della Basilica della Madonna del Pozzo. Si tratta di un’Opera Pocket. Ci saranno tutte le componenti dell’opera classica. Musica, cantanti, scene, costumi e una voce narrante che, nel nostro caso sarà quella della star Michele Mirabella.
Saranno cantate le arie più belle della Traviata con l’accompagnamento musicale dell’Ensemble Giordano di Foggia.
Il 21, all’ombra della Biblioteca D’Addosio, nella Villa Comunale, lo spettacolo “Tango. Italia Argentina. Andata/Ritorno.” Ad accompagnarci in questo viaggio dalle note passionali i Tango Sonos, uno straordinario duo bandoneon e pianoforte sapientemente suonati dai Maestri Antonio e Nicola Ippolito e, accompagnati, dai passi di Emanuela Benagiano e Michele Lobefaro.
Il Festival, diretto dal M° Luciano Tarantino e organizzato dall’associazione Note di Notte, si chiuderà venerdì 22 con uno spettacolo, a parer mio, tra i più interessanti del cartellone.  Nabil Bey, leader dei Radiodervish e i musicisti de La Cantiga de la Serena presenteranno un progetto “speciale”, uno spettacolo molto intenso in cui si mescoleranno musica, poesia e immagini. I canti attingono al repertorio della musica tradizionale araba, mentre i testi saranno tratti dal libro “Le mie poesie più belle” del poeta siriano Nizar Qabbani, tradotto dallo stesso Nabil Bey. Filo conduttore dello spettacolo, le immagini del fotografo Daniele Coricciati e ospite speciale alle percussioni Pippo D’Ambrosio.
nabilPer il Festival Note di Notte, così come per gli altri Festival del nostro cartellone, c’è da pagare un biglietto. Un costo irrisorio per far si che una certa cultura, abbia la possibilità di esprimersi anche in un piccolo paese alle porte di Bari. I Festival sono una speranza di crescita per la nostra comunità. Dobbiamo partecipare, uniti come sempre. E come sempre, Capurso sarà un paese che fa la differenza.

info: facebook.com/notedinottecapurso.it
prevendite: Libreria La Sapientia. Capurso.

Commenta