Fanoje 2016, un’edizione straordinaria!

fanoje 1È proprio il caso di dirlo. è stata una edizione straordinaria. 5 giorni, 22 associazioni coinvolte, 4 live band, 6 artisti di strada, 16 operatori commerciali, 16 gazebo, 12 casette in legno, 50 hobbisti nelle 5 serate, 15 aziende fornitrici di materiali e servizi, 20 paesi coinvolti nella promozione dell’evento, centinaia di post programmati e sponsorizzati sui social, un parcheggio riservato agli espositori, un parcheggio riservato ai residenti controllati dal servizio civico. Un movimento economico importante intorno a un appuntamento che, dopo la Festa Grande, è di certo il più attraente del nostro paese. E poi, bar, ristoranti e pizzerie pieni fino a notte inoltrata e attività del Centro Storico finalmente al “centro” dell’attenzione dei capursesi e dei tanti presenti arrivati da ogni parte della provincia di Bari.
fanoje2Organizzo questa festa dal 2003, ho iniziato con l’associazione Porta del Lago e, posso dire di conoscerne l’essenza e soprattutto i numeri delle ultime 13 edizioni. La gente arrivata quest’anno a Capurso è stata tanta ogni sera (tranne il venerdì, ovviamente) e, a dire il vero, oltre ogni mia più rosea aspettativa.
Non proporrò mai più i 5 giorni. Onestamente mi sono stancato troppo. Chi mi conosce sa bene che non sono un assessore giacca e cravatta. Quando ho responsabilità così grosse non uso delegare. Sono il primo ad arrivare e l’ultimo ad andare via. Ed onestamente non ho più l’età per uscire di casa alle 7 di mattina e tornarci alle 2 di notte sfidando influenza e freddo. Mai più 🙂
Per l’anno prossimo prevediamo una 2 giorni, 7 e 8 dicembre e, in quei 2 giorni scateneremo una macchina che ormai è “quasi” perfetta e che oggi, non può che pensare a crescere grazie al risultato più che positivo raggiunto.
C’è da dire che gran parte del merito di questo successo è da attribuire all’associazione Puglia in Corte presieduta dal’amico Enzo Magistro, organizzatrice della Fanoje 2016 e vincitrice (unica partecipante) dell’avviso pubblico per l’affidamento per l’organizzazione della festa.
Ma hanno fatto tanto anche le altre associazioni del territorio e in particolare quelle che, come programmato, sono state presenti sia il 7 che l’8 sera. Una medaglia “per il valore dell’offerta” la merita il Gruppo Storico Sbandieratori e Musici di Capurso per aver reso attraente il Borgo Medievale, uno degli scorci del Centro Storico più animati e visitati di questa edizione.
Doveroso ringraziare chi ha lavorato all’ombra dell’evento, Carabinieri, Polizia Locale, volontari del soccorso, uomini e donne del servizio civico, tecnici, elettricisti, manovali, ragazzi impegnati negli stand e addetti alla vigilanza e alla sicurezza presenti h24 nel Centro Storico. Una squadra di oltre 150 persone giornalmente impegnata in una location che non è stato facile gestire.
Parte della festa è stata curata direttamente dal Comune di Capurso, vincitore del bando #InPuglia365 e quindi, è doveroso ringraziare l’assessorato alla Cultura della Regione Puglia e Puglia Promozione per aver accolto positivamente il nostro progetto e l’ufficio comunale alla cultura e attività produttive per l’ottimo lavoro svolto in termini di programmazione e rendicontazione.
Ci vediamo l’anno prossimo, per la Fanoje più bella di tutti i tempi! Buone feste a tutti voi.

Commenta