Raccolta “Porta a Porta”, info utili.

È cominciata da qualche giorno la distribuzione presso le 7 mila utenze domestiche del kit composto da 2 pattumelle una grigia con il tappo arancione per i rifiuti vari e l’altra verde per il vetro, calendario settimanale per ricordare i giorni dedicati ad ogni frazione di rifiuto ed eco-vocabolario utile per  chiarire dubbi e perplessità (cosa conferire dove). Il Porta a Porta partirà lunedì 3 aprile, ma le attività di preparazione sono già entrate nel vivo.
Il tutto è partito con l’attivazione dell’eco-point, l’ufficio start up attivo in biblioteca, dove poter chiedere informazioni sul servizio e dove il cittadino utente, nella fase di distribuzione, in caso di assenza da casa, potrà ritirare il proprio kit, favorendo l’apposita cartolina depositata dai facilitatori nella buca della posta.
In questa fase anche la comunicazione è “porta a porta”. Organizzati incontri in biblioteca con gli amministratori di condominio e con le associazioni, nelle scuole con i genitori degli alunni, nelle parrocchie; previsti incontri con i commercianti e tutto quanto sarà utile affinché nessuno possa dire “io non lo sapevo”.
Intanto siamo in piena fase di distribuzione dei mastelli (verde, grigio e, su richiesta, rosa per i pannetti e i pannoloni) e degli scarrabili per i condomini.
Ma a cosa serve tutto questo?
Innanzi tutto a raggiungere la percentuale di raccolta differenziata del 65%, come imposto dalla carta dei servizi della Regione Puglia. Ma non solo. Semplificare la vita separando i rifiuti domestici e depositandoli comodamente all’esterno delle abitazioni, senza doversi recare ai tanto criticati cassonetti; diminuire sensibilmente la quantità di rifiuti da smaltire in discarica; aumentare la percentuale di raccolta differenziata avviando un necessario percorso virtuoso nella gestione dei rifiuti; migliorare l’aspetto del paese allineandolo agli altri “Borghi Autentici d’Italia”, circuito di promozione territoriale a cui da qualche mese siamo associati.
Le attività di sensibilizzazione proseguiranno anche dopo l’inizio della raccolta, attraverso eventi di formazione negli istituti scolastici comprensivi del paese, eventi di piazza come il Villaggio Verde, in programma domenica 2 aprile in mattinata, e come L’isola Ecologica, nell’Area Mercatale il 10 ed il 24 aprile, l’8 ed il 22 maggio, il 5 ed il 19 giugno.

Il futuro di Capurso è decollato. Il viaggio sarà lungo e difficile. Ma alle future generazioni, lasceremo in eredità un mondo migliore. Mettiamocela tutta!

È a disposizione degli utenti un numero verde 800 84 62 66 (attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 6 alle ore 12) utile per prenotare i servizi di raccolta a domicilio di ingombranti, RAEE, pannolini e pannoloni o ricevere chiarimenti sul nuovo servizio.

Eco vocabolario e calendario in distribuzione con il kit.
Operazioni di consegna delle pattumelle.
Articolo Gazzetta del Mezzogiorno.

 

 

 

 

 

Commenta