“Culture d’inverno” fa rotta verso la primavera. Ultimi appuntamenti della stagione.


Ci avviamo alla chiusura del cartellone delle iniziative culturali programmate dal Comune di Capurso per la stagione invernale, dal titolo “Culture d’Inverno”. Tanti gli appuntamenti che dal primo gennaio, hanno visto protagonista il nostro paese, dal tradizionale carnevale ai libri, dalla musica ai film, al teatro.
Si va avanti fino al 31 marzo e sono già in programma importanti appuntamenti per la primavera. Dopo il workshop del chitarrista Maurizio Colonna a cura dell’accademia Unika dello scorso venerdì 10 marzo (un fuori programma con i controfiocchi) inserito in corsa, si riprende Lunedì 13 marzo, alle ore 9.30, con la scuola di teatro Mudi e la favola formativa per ragazzi “CercandoMi”, raccontata attraverso l’antica tecnica del Contafiabe, dove gli attori, daranno voce ai diversi protagonisti della storia, mentre le immagini descriveranno scene e personaggi. 
Venerdì 17, alle ore 20, torna Storie di Vinile. Dopo Fabrizio De Andrè e John Lennon, è la volta della cantante britannica Amy Whinehouse e, a farla da padrone, sarà il vinile Back To Black, secondo album in studio dell’artista, licenziato nel 2006. Il disco contiene alcuni tra i più acclamati successi della Winehouse, quali: Rehab, You Know I’m No Good, Back to Black, Tears Dry on Their Own e Love Is a Losing Game e ha trionfato alla cinquantesima edizione dei Grammy Awards. Il menabò sarà quello ampiamente collaudato, perché per l’occasione si parlerà della vita – e della tragica e prematura scomparsa – della cantante londinese, della sua eredità artistica, nonché degli eventi salienti che hanno caratterizzato l’anno 2006.
Tre appuntamenti con Il Libro Parlante, la rassegna letteraria capursese giunta alla sua settima annualità.
Sabato 18, alle ore 18, Alessandro Reina presenta il suo romanzo “Mi guardo con i tuoi occhi”. L’autore rielabora in questo romanzo l’affascinante tema del doppio, annodandolo sapientemente all’antico insegnamento socratico dello gnosis autòn, lo sguardo altrui che disvela a se stessi la propria anima, raccontandoci in brevi ma intensi capitoli un’inedita e brillante fenomenologia dello sguardo.

“La Misericordia in Padre Pio” a cura di Stefano Campanella a Il Libro Parlante.

Lunedì 20 marzo, Stefano Campanella, presenterà “La misericordia in Padre Pio”. Il frate di Pietrelcina è stato un grande testimone di Misericordia. Come confessore, Padre Pio ha accolto centinaia di migliaia di penitenti provenienti da tutto il mondo, con uno stile particolare, ma capace di entrare nel cuore e condurre al pentimento. Il frate di Pietrelcina eseguiva un mandato divino – quello di “strappare anime avvinte da satana per guadagnarle a Cristo” – reso ancora più evidente dai segni, dalle stimmate e dagli altri doni accolti con carità. Il libro è edito da San Paolo Edizioni ed è 61° nella classifica Bestseller di IBS Libri sezione biografie e autobiografie di figure religiose e spirituali.
Venerdì 24 marzo, sempre per Il Libro Parlante, Roberto Gassi, presenta “Tra panchina e lampione” di Wip edizioni, Un romanzo in cui il protagonista non ricorda perché si trova tra la panchina e il lampione e per quanti tentativi faccia non riesce ad allontanarsi. Ognuno dei personaggi che gli fanno visita porta con sé un pezzo di storia propria e condivisa che tassello dopo tassello gli permette di colmare il vuoto nella sua testa. Ogni personaggio rappresenta una fase fisica e mentale della vita che ognuno di noi percorre, incarnandone dubbi, timori, gioie, sensazioni e situazioni fortemente attuali.
Domenica 
26 marzo, con l’ultimo appuntamento stagionale a cura dell’associazione Kirikù, che in biblioteca, presenta “Swinging Christmas”, il cartellone invernale passerà il testimone alla stagione primaverile. Si prevede una grande onda di cultura di qualità.
Per 
Il Libro Possibile, arriva lo scrittore Andrea De Carlo, con il romanzo “L’imperfetta meraviglia” che alterna il ritmo del rock, la leggerezza della commedia brillante, e la profondità del tempo che tutto cambia e modifica. Un continuo mutamento che è la bellezza della vita, la possibilità di essere veramente, fino in fondo, quel che siamo; e poi, Florisa Sciannamea, Liliana Carone, Claudia Nardone, Ornella Della Libera e Enrico Caruso con il suo origami dell’esagHomo dal titolo “Provocazioni minime” per diLemma edizioni.

Copertina de “Il Venerdì di Repubblica” con i 100 anni del primo disco di jazz, inciso nel 1917 da Nick La Rocca e The Original Dixieland Jazz Band.

Il 30 aprile tornerà Storie di Vinile speciale International Jazz Day, con l’originale storia del primo vinile jazz pubblicato 100 anni fa, nel 1917, dalla “Original Dixieland Jass Band capitanata dal cornettista di origini italiane Nick Larocca. Ospiti della serata i musicisti Mino Lacirignola, Pino Picchierri, Enzo Bagorda, Gianpaolo Chiarella e la vocalist Patty Lomuscio, con il progetto “Alle origini del Jazz. Restando in ambito jazzistico, è prevista per la primavera anche la finale del “Multiculturita Black Contest, il concorso che promuove progetti musicali innovativi in chiave afroamericana, fornendo a talenti e gruppi emergenti l’opportunità di esibirsi di fronte a una giuria composta da musicisti professionisti e critici di settore, direttori artistici, oltre al pubblico. Altri appuntamenti con Storie di Vinile sono previsti per maggio e giugno. È in cantiere anche una importante 3 giorni estiva con storici indimenticabili vinili.
In programma, sempre per la primavera, anche 2 mostre d’arte. La prima a cura dell’associazione Artistika e la seconda, dell’artista capursese Nicola Maggiore, per una sua personale di pittura in biblioteca. Ovviamente siamo in piena programmazione e saranno ancora tante le iniziative da inserire in cartellone. Stay Tuned.

Commenta