La sottile linea tra dichiarazioni opportune e inopportune. La consigliera delude ancora. E alcuni capursesi pure.


Ho letto su facebook il post di una consigliera comunale che si lamenta della gestione, da parte della Polizia Locale e dell’Amministrazione, di via Regina Sforza e della zona ztl. La stessa ha fatto le medesime osservazioni in Consiglio Comunale qualche giorno fa. Alla sua analisi, nella stessa seduta, è seguita una mia replica chiara e inequivocabile, con dati alla mano, e non, come lei scrive, con un semplice “non ci sono vigili”. Ma evidentemente la consigliera ha bisogno dei suoi 20 like per vivere meglio e ha ben pensato di descrivere una situazione “complessa” con una interpretazione tutta personale, superficiale e offensiva nei confronti di chi fa il proprio lavoro con serietà, passione e senso del dovere.
Al suo post sono seguiti i commenti di alcuni cittadini, spesso irrispettosi anche questi, in qualche caso, o da non tenere per niente in considerazione, in quanto del tutto fuori luogo, in altri.
Alla consigliera, in sede di Consiglio, ho spiegato che, l’amministrazione prende atto di qualche problema in giro per le strade del paese; sappiamo benissimo che si può migliorare e che da migliorare c’è tanto, ma questo non significa che la situazione sia catastrofica e che i vigili non hanno voglia di lavorare o ancora peggio che hanno dall’amministrazione l’input di non multare per mantenere la clientela e i voti (vergogna!!!).
H
o spiegato alla consigliera, che in servizio in questo momento ci sono 6 vigili urbani più il comandante (non 13 come leggevo in uno dei commenti), e che quei 6, come da loro contratto di lavoro, rispettano delle turnazioni, e quindi, non sono sempre in servizio. Spiegavo alla consigliera che se i 2 vigili in servizio il pomeriggio, sono impegnati in via Bari o in qualsiasi altra via tra quelle più trafficate, non possono essere in altri posti e se sono impegnati nel rilevare un incidente stradale, ancora peggio. I vigili, per quello che fanno, andrebbero solo e soltanto ringraziati dall’amministrazione (maggioranza e opposizione). Sono certo che, come tanti altri dipendenti del Comune di Capurso, fanno più del loro dovere. E di questo, da vice sindaco e da cittadino capursese, ne sono fiero!
Alla consigliera ho spiegato che nonostante i tanti limiti, sono quasi 900 le sanzioni emesse da gennaio, per il mancato rispetto delle regole del codice della strada, alle quali si vanno ad aggiungere quasi 100 sanzioni per l’errato conferimento dei rifiuti ed altre ancora, in materia di commercio ed edilizia. Delle 900 sanzioni, e con questo dato rispondo al commento di un altro cittadino, ben 150 sono state emesse nel centro storico, all’interno del ring di via Mizzi, via Roma, via Torricella e via Casamassima, e quindi anche in via Regina Sforza e Piazza Gramsci (altro che “una o due”).
L’amministrazione, e anche questo l’ho spiegato in sede di Consiglio Comunale, sta lavorando al miglioramento delle condizioni di vivibilità nel centro storico. La variazione allo schema delle opere pubbliche votata all’unanimità nell’ultimo consiglio, punta proprio a questo. Stiamo lavorando alla ribasolatura di piazza Gramsci e di alcune strade, con la volontà ferma di non fare più entrare macchine. Questa operazione migliorerà notevolmente le condizioni del centro storico, magari anche grazie all’installazione di pilomat automatici. Oggi la possibilità di entrare c’è, e le macchine che hanno il permesso ztl, sono davvero tante. Ma non è ancora giunto il momento di chiudere al traffico veicolare, tantomeno è il momento di arrendersi a chi non vuole rispettare le regole. Nei limiti del possibile i vigili interverranno e non baderanno a “fantasiosi input” di alcun amministratore, in quanto sono menti pensanti e non si vendono al capo di turno, al contrario di quanto qualcuno ha buffamente commentato su facebook!
In questi giorni si sta lavorando molto su via Casamassima, dove sappiamo tutti molto bene cosa succede, con parcheggi in doppia fila a tutte le ore del giorno. Nei mesi scorsi l’attività di controllo e sanzioni, si è concentrata prima su via Valenzano e poi su via Bari, dove le condizioni di viabilità sono notevolmente migliorate, anche se qualche problema, effettivamente, c’è ancora. Di qualche mese fa gli interventi in via Pietro Nenni e via Don Minzoni, dove, l’intervento quasi quotidiano dei vigili, e una nuova segnaletica stradale, permettono una corretta circolazione veicolare ed in particolare permettono il transito di mezzi di soccorso.
Chiudo con una con affermazione a dir poco inopportuna della consigliera, la frase che mi ha più colpito: “Ci si sorprende quando le situazioni degenerano, quando non si riesce neppure a tenere sotto controllo il traffico…!”. Paragonare una situazione di “presunto” mancato controllo del traffico e della viabilità, a situazioni ben più gravi afferenti ad atti di malavita (il riferimento alla sparatoria di qualche giorno fa è chiarissimo), mi sembra un modo assurdo di attaccare l’amministrazione e di “giustificare” certi assurdi atti che tutti insieme, maggioranza e opposizione dovremmo fermamente combattere. Non sono arrabbiato, nemmeno offeso. Semplicemente deluso!

Commenta