È Festa Patronale: viaggio tra luminarie, tradizioni e sicurezza dei cittadini.


San Giuseppe è da 293 anni Patrono di Capurso e in questo ultimo week-end di maggio, la festa patronale a lui dedicata, si presenta con una mescolanza di riti e tradizioni, che ogni anno portano gioia e senso di comunità per le strade del paese.
Dopo la gradevolissima anteprima di ieri sera in piazza Umberto I, con il debutto del musical Notre Dame, germoglio di speranza, messo in scena dai ragazzi della parrocchia e scrupolosamente diretto dalle educatrici (che presto tornerà in villa per aprire il cartellone Estate della Cultura 2018), già da stamattina la Festa si approprierà del suo ruolo. La Bassa Musica di Adelfia e Molfetta, inonderà di suoni il centro cittadino, passando il testimone alla processione serale, che porterà il quadro del Santo dalla chiesa di San Francesco da Paola, all’altare di Piazza Umberto I. L’Orchestra Cittadina “Leggende del Suono”, formata dai ragazzi degli Istituti Comprensivi capursesi, debutterà con uno fragoroso concerto tra ritmi latini e suoni rockeggianti, illuminata dal bagliore delle luminarie artistiche della ditta capursese Paulicelli Light Design.
Sarà la diana a dare il via alla seconda giornata di festeggiamenti. Nella mattinata di domenica è in programma il Concerto Bandistico della Città di Acquaviva delle Fonti diretto dal M° Dominga Damato.


Nel pomeriggio, il Corteo delle autorità partirà dal Comune, diretto in Chiesa Madre, per la Santa Messa e la successiva consegna delle Chiavi della Città al Santo Patrono, che avvia la processione serale, caratterizzata da un nuovo percorso, accompagnato dalla banda cittadina Amici della Musica,  che accompagnerà la sacra immagine del Santo lì dove non era mai stata prima. Al rientro della processione, saranno i fuochi d’artificio ad augurare la buona notte, nella nuova location nei pressi della stazione ferroviaria, perfettamente visibile da Piazza Umberto I.
L’ultimo giorno di festa è caratterizzato dal Concerto Bandistico Città di Lecce, diretto dal M° Paolo Addesso e dal rientro in processione del Quadro, nella chiesa di San Francesco da Paola, dopo una breve sosta nella chiesa della Madonna del Pozzo.
Per questa 3 giorni di Festa abbiamo rispettato tutte le disposizioni anti terrorismo e anti panico, per la gestione delle pubbliche manifestazioni, volute dal Ministero dell’Interno. Con il Comitato Feste Patronali, abbiamo predisposto la presenza di un’ambulanza medicalizzata in Piazza Libertà, presso il Luna Park e una in Via Roma, entrambe con operatori specializzati. Previsti diversi punti di presidio, coperti dagli agenti di Polizia Locale e dai volontari dell’associazione nazionale Carabinieri, predisposti sulla base dello studio delle vie di esodo individuate in relazione al percorso delle 3 processioni. Non mancherà il supporto dei Carabinieri della stazione di Capurso nella gestione dell’ordine pubblico. I capursesi residenti nelle vie interessate direttamente o indirettamente dalla festa dovranno avere un po’ di pazienza. Alcune strade dovranno essere liberate dalle macchine, altre saranno vietate al traffico veicolare. (Vedi ordinanza della P.L. allegata). La cosa migliore in questi 3 giorni sarebbe quella di camminare a piedi o in bicicletta. Cosa che alla salute non farebbe male. A tutti coloro che in questi giorni lavoreranno per la buona riuscita dell’evento, va il ringraziamento e la gratitudine di tutti i capursesi. A tutti gli altri Buona Festa di San Giuseppe!

Leggi l’Ordinanza Festa di San Giusepe 2018

La giunta stanzia 25.000 euro per il cartellone “Estate della Cultura 2018”. Pronto l’Avviso pubblico per le iniziative culturali da giugno a settembre.

C’è aria d’estate a Capurso. Sarà pubblicato a giorni l’Avviso Pubblico per la concessione di patrocini, contributi e altri benefici riferito al cartellone “Estate della Cultura 2018”. Associazioni, enti pubblici e privati e soggetti che intendono presentare le richieste di patrocinio e contributo, per finanziare le iniziative da realizzare tra il 21 giugno e il 21 settembre, nell’ambito del cartellone delle iniziative culturali, sportive e ricreative, presentate dal Comune, possono mettersi al lavoro. Con l’Avviso Pubblico, dal 2011, l’Amministrazione garantisce regole chiare e massima trasparenza, a tutela di tutti i soggetti che partecipano al bando, ma soprattutto a tutela dei cittadini che  beneficiano di un cartellone multi-settoriale, ricco di iniziative che vanno dal teatro alla musica, dal cabaret al cinema, dalla lettura all’arte, nel rispetto della pluralità di pubblico partecipante.
La Giunta Comunale per il 2018, ha destinato 20 mila euro ai contributi (lo scorso anno erano 15 mila) e 5 mila euro ai servizi a supporto, la comunicazione istituzionale, le spese varie e le sovvenzioni. La misura dei contributi non potrà superare il 50% del costo delle singole manifestazioni e il contributo concesso non potrà superare il 25% della spesa complessiva indicata nell’Avviso. I contributi economici saranno concessi sulla base dei precisi criteri che tengono conto della continuità negli anni dell’iniziativa, dell’azione di networking, della gratuità di accesso all’attività, della presenza d’interventi atti a favorire categorie di utenti svantaggiati, dell’originalità e innovatività dell’intervento, della ricaduta territoriale, del rilievo dell’intervento e del livello di qualità del progetto, della qualità della campagna promozionale, dell’impegno a svolgere l’attività proposta indipendentemente dall’eventuale contributo del Comune, dell’eventuale iscrizione all’Albo Comunale delle associazioni, della durata dell’evento. A conclusione della singola proposta, per ottenere la liquidazione della sovvenzione o del contributo il beneficiario deve presentare un resoconto sui risultati raggiunti, allegando una relazione circa lo svolgimento della manifestazione, il rendiconto dell’evento firmato dal legale rappresentante dell’Ente o dell’associazione, copia delle fatture quietanzate o di ricevute fiscali, a dimostrazione della spesa totale sostenuta per la realizzazione dell’iniziativa e rassegna stampa dell’evento. Ci prepariamo a vivere un’altra grande estate di appuntamenti alla portata di tutti. Inizia il conto alla rovescia!

Scarica l’avviso pubblico Estate della Cultura 2018

Rifiuti: il Comune di Capurso e i Rangers d’Italia, fanno squadra contro gli sporcaccioni.


Il 16 maggio scorso è partito il servizio di salvaguardia del patrimonio ambientale a cura della sezione pugliese dell’Associazione Nazionale Rangers d’Italia, che a seguito di avviso pubblico, ha proposto al Comune di Capurso, un valido progetto, diretto alla prevenzione degli illeciti in materia di tutela dell’ambiente, di cui l’amministrazione usufruirà gratuitamente e volontariamente, a fronte di un rimborso sulle spese documentate, riguardanti in particolare, l’utilizzo degli automezzi dell’associazione sulla base delle tariffe ACI, per un impegno massimo di 5 mila euro. La convenzione durerà 8 mesi, con un totale di 118 interventi complessivi, compresi tra il lunedì e la domenica. I volontari si occuperanno di illecito abbandono e versamento di rifiuti nel territorio cittadino, controlli all’anagrafe canina con particolare attenzione alla mancata raccolta delle deiezioni e di prevenzione dei roghi nelle campagne.
La collaborazione con i Rangers assume una importanza particolare per un comando che risente dell’esiguo numero di risorse umane. E’ difficile gestire un corpo di Polizia Locale con soli 6 agenti in servizio, contro i 23 previsti per legge, considerando i diversi ambiti di intervento della PL (viabilità, presenza nei pressi degli istituti scolastici negli orari di ingresso ed uscita degli alunni, infortunistica stradale, annona, commercio, edilizia, rifiuti e ambiente).
Non ci arrenderemo mai agli sporcaccioni, continueremo a vigilare!

Francesco De Gregori e l’album Rimmel a Storie di Vinile.

Nuovo  appuntamento con il vinile: tra musica, parole, libri e arte. Novanta minuti dedicati a un disco, al suo autore, alla storia. L’innovativo progetto ideato da Michele Laricchia con l’ausilio di Vito Prigigallo Luca Basso, e organizzato dall’Amministrazione Comunale di Capurso in collaborazione con le associazioni culturali Multiculturita J.S. e Kirikù, si svolgerà a Capurso, presso la biblioteca comunale “D’Addosio”.
Sabato 12 maggio 
(ore 20), l’appuntamento sarà dedicato al grande cantautore italiano Francesco De Gregori partendo dall’album del 1975 Rimmel. Il piccolo capolavoro della musica autorale italiana sarà il pretesto per parlare del percorso artistico del musicista romano, per ascoltare alcuni altri suoi preziosi lavori, del suo impegno politico. Come sempre, faranno da corollario libri, parole, aneddotica e film del 1975.
Ospiti della serata, saranno: Vito Prigigallo, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno;  Mariangela Giordano, esperta in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale, che tratterà di libri e film; Michele Laricchia, ideatore del Multiculturita Summer Jazz Festival, vicesindaco del comune di Capurso, Alceste Ayroldi, docente, saggista e critico musicale e Alfonso Boezio, profondo conoscitore della musica di Francesco De Gregori.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Informazioni. Ufficio cultura comune di Capurso: 080.4551124.


Fonte: c.s. associazione culturale Multiculturita J.S. e Comune di Capurso.

Puglia, le età del Jazz: Il volume di Ugo Sbisà sarà presentato il 4 maggio a Capurso.


Sarà presentato venerdì 5 maggio a Capurso, alle ore 19,30, presso la biblioteca comunale “G. D’Addosio”, il volume «Puglia, le età del jazz» (Adda editore) del giornalista Ugo Sbisà, critico musicale della Gazzetta del Mezzogiorno, nonché docente, critico e attento osservatore delle cose musicali. Il libro è la prima storia del jazz pugliese che sia mai stata scritta e contiene anche interventi di Dino Blasi, Vittorino Curci, Pino Minafra e Roberto Ottaviano, oltre a una intervista con Renzo Arbore a cura di Mike Zonno. Il volume ripercorre fino ai nostri giorni, l’evoluzione del pubblico, le trasformazioni del “fare jazz” in Puglia a tutti i livelli e il passaggio dal dilettantismo al professionismo a tempo pieno. Un itinerario che vuole essere storico, critico e sociale e che si propone come una traccia, un punto di partenza per chiunque voglia arricchire questa narrazione con ulteriori, indispensabili contributi.


La presentazione è organizzata dal Comune di Capurso e dall’associazione Multiculturita J.S., nell’ambito della rassegna letteraria Il Libro Parlante, per il cartellone Primavera della Cultura, e sarà arricchita dagli interventi musicali di Nicola Pannarale al piano, e Giuseppe Bassi al contrabbasso. L’autore dialogherà con Vito Prigigallo, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno e direttore della biblioteca comunale D’Addosio, Alceste Ayroldi, docente, saggista e critico musicale, e Michele Laricchia, vicesindaco di Capurso e ideatore del Multiculturita Jazz Festival.
Nel corso della serata sarà annunciato il cartellone del Multiculturita Jazz Festival 2018, che si terrà a Capurso nei giorni 18, 19, e 20 luglio.


Fonte: c.s. associazione culturale Multiculturita J.S. e Comune di Capurso