Giostrine inclusive al Parco Comunale: approvato progetto e avviata procedura per l’acquisto e l’installazione.

Parco Comunale abbandonato a se stesso? Non diciamolo manco per scherzo. Le attenzioni per renderlo un gioiello di comunità, restano rigorose. E se non fosse per qualche vandalo che di tanto in tanto, ci ricorda che la mamma dei cretini è sempre incinta, molte delle risorse che vengono impegnate per riparare i danni sarebbero utilizzate per il miglioramento degli spazi e delle attrezzature. Agli interventi di manutenzione del verde di questi giorni, si aggiunge la prossima installazione di giostrine per bambini con disabilità. Il progetto, candidato lo scorso novembre a un bando regionale, è stato finanziato per 10mila euro, ai quali si sono aggiunti 5mila euro di cofinanziamento del Comune. L’intervento in programma per i primi mesi del 2019, prevede il superamento di barriere architettoniche e psicologiche dei bambini diversamente abili promuovendone l’integrazione e la socializzazione. Ma come nasce questa idea? Nella consapevolezza collettiva è ormai consolidata l’esigenza dell’abbattimento delle barriere architettoniche, ed allora perché non estendere l’attenzione al diritto al gioco dei bambini diversamente abili? Un parco giochi caratterizzato da una reale accessibilità alle strutture da parte di tutti i bambini, disabili e non, intende comunicare un elevato valore educativo di pari opportunità, consentendo ai bambini disabili di raggiungere l’obiettivo del gioco in autonomia e di acquisire sicurezza con nuove esperienze alla pari degli altri coetanei. L’intervento prevede l’installazione di giochi inclusivi pensati per coprire una fascia d’età dai 2 ai 16 anni e di facile accesso ai disabili anche senza assistenza. In particolare, saranno installate un’altalena progettata appositamente per utilizzo da parte di utenti su carrozzina, una giostra carosello studiata per consentire l’accesso sia ad utenti normo dotati sia ad utenti con mobilità ridotta, un gioco a molla divertente e colorato, e pannelli sensoriali facilmente avvicinabili da bambini con difficoltà motorie negli arti inferiori e da bambini su sedia a rotelle. L’installazione delle giostrine per diversamente abili è un intervento utile e necessario. E Non ci fermeremo al parco. Abbiamo previsto per i prossimi mesi l’installazione di ulteriori giochi inclusivi sia nelle scuole dell’infanzia che in Villa Comunale e nei giardini di via Deledda.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta