Il palestrone, il campo di calcio, l’asfalto, il grande cantiere della Metropolitana. Stato dell’arte dei Lavori Pubblici a Capurso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono giorni frenetici negli uffici capursesi dei Lavori Pubblici. Non basta essere finanziati per realizzare le opere. Il lavoro duro inizia proprio quando arrivano i fondi. Ma siamo ben strutturati, con tre settori, diretti da altrettanti “capi” di grande esperienza e qualità, come il personale a loro disposizione, e questo, non potrà che farci tagliare i traguardi a mani levate.
In questo istante, sono 3 i cantieri aperti: il Palestrone di via Ognissanti, lavori finanziati con fondi di bilancio comunale, il campo di calcio del quartiere 167, finanziato in grossa parte dalla Città Metropolitana di Bari, i lavori di interramento della stazione  e della linea ferroviaria, l’attesissima Metropolitana, finanziata e realizzata dalla Regione Puglia, i cui lavori preliminari sono partiti da qualche giorno.
Prevista per domani la firma del contratto per i lavori che interesseranno l’intera via Cellamare, dalla rotatoria di via Manzoni fino all’abitato del paese di Sant’Amatore. Dopo circa trent’anni, la strada sarà completamente asfaltata e permetterà ai cittadini di Capurso e Cellamare, di percorrerla in sicurezza. L’inizio dei lavori è previsto a breve, e comunque non appena le condizioni meteo lo permetteranno. L’opera è finanziata dalla Regione Puglia.
Firma del contratto vicina, anche per i lavori del secondo stralcio del progetto Il sistema delle piazze, che prevede la demolizione dell’immobile di via Regina Sforza, la realizzazione di una piazzetta dinanzi al sagrato della Chiesa del SS. Salvatore e la riqualificazione di via Carone. I lavori partiranno prestissimo e il crono programma dell’opera, lascia ben sperare per una veloce realizzazione della stessa.
Firma del contratto vicina anche per i lavori di riqualificazione energetica della scuola dell’infanzia Carlo Collodi, interamente finanziati dalla Regione Puglia.
Tempi rapidi anche per i lavori di rifunzionalizzazione mediante ristrutturazione e restauro della biblioteca comunale Giuseppe D’Addosio. A giorni partirà la gara per iesecuzione delle opere, interamente finanziate dalla Regione. Il cantiere sarà aperto a cavallo tra primavera ed estate.
Siamo invece pronti alla redazione del progetto esecutivo del Centro Comunale di Raccolta che, interamente finanziato dalla Regione Puglia, sorgerà alle spalle del Pala Livatino.
Pronti al via, anche per i lavori di manutenzione straordinaria del tappeto erboso del campo di calcio dello Stadio Comunale, e per la messa in sicurezza e la realizzazione di nuovo manto stradale in via Mizzi, via Roma e via Torricella.
Siamo inoltre finanziati, per gli interventi di efficientamento della scuola Gennaro Venisti, per la realizzazione del nuovo Polo dell’Infanzia, per la realizzazione di infrastrutture per il convogliamento e lo stoccaggio delle acque pluviali e per le opere di mitigazione del rischio idraulico (fogna bianca) e, non possiamo dimenticarlo, per la riqualificazione di Piazza Gramsci, con progetto definitivo già approvato dalla Giunta Comunale.
Altre grandi opere saranno presentate nei prossimi mesi e in gran parte avviate o realizzate entro la fine del mandato.
Oltre a questo, gli uffici sono giornalmente impegnati per le opere di manutenzione ordinaria degli immobili, dei giardini e delle strade di proprietà del Comune. Un lavoro costante che non vede mai fine.
Un ringraziamento doveroso lo devo al personale degli uffici per il grande lavoro svolto e ai capursesi per la pazienza che dovranno avere nei prossimi mesi.  Per me, la soddisfazione di “vivere” questo “grande cantiere del futuro” è enorme, e ripaga il tempo e la salute che spesso questa “missione” “spintoneamente” richiede.

 

Commenta