Intitolate strade, quartieri e strutture sportive. Per l’ufficialità siamo in attesa dell’ok della Prefettura.

Nello scorso mese di ottobre, con due diverse delibere di giunta comunale proposte dall’assessore Marina Mascipinto, abbiamo assegnato un nome a una serie di strade e piazze, al quartiere 167, alle strutture sportive, al parco comunale e alla sala consigliare.
La 167 diventa quartiere San Pio da Pietrelcina, il parco non sarà più anonimo ma intitolato al Partigiano e Presidente della Repubblica Sandro Pertini, i giardini di via Deledda diventano giardini Martiri delle Foibe, la nuova piazzetta di via Regina Sforza diventa Piazza del SS. Salvatore, e poi, le vie, San Giuseppe Moscati in zona Piscino, Antonio Rotunno (già Sindaco di Capurso) e Pietro Mennea traverse di via Ognissanti, Giuseppe Tatarella all’ex ss100 zona industriale, e la Sala Consigliare all’artista, capursese di nascita, Vito Stifano.
Per le strutture sportive, la giunta, ha accolto le proposte della Consulta Comunale per lo Sport intitolando la struttura di via Cellamare, Stadio dell’amicizia, il palazzetto in costruzione in via Ognissanti al Preside Achille Padovano, il campo di calcio della “167” alla vittima della mafia Peppino Impastato.
Per l’intitolazione definitiva siamo in attesa dell’ok della Prefettura in quanto, la legge n. 1188/1927 che regola la materia, prevede che l’intitolazione di nuove strade e piazze pubbliche, la variazione del nome di quelle già esistenti, e l’approvazione di targhe e monumenti commemorativi a persone decedute da oltre dieci anni, può avvenire soltanto previa autorizzazione del Prefetto.

 

Commenta