Festa dell’albero 2019. Gli studenti capursesi piantano tre ulivi al parco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una bella mattinata al parco, in compagnia di oltre 200 alunni delle scuole primarie e secondarie di Capurso, di alcuni genitori, degli insegnati, dei colleghi amministratori e della dirigente scolastica Francesca De Ruggieri. Abbiamo celebrato l’edizione 2019 della Festa dell’Albero. Ogni anno, infatti, il 21 novembre celebriamo gli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita. Come detto dai ragazzi nei loro numerosi interventi, gli alberi assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno, proteggono la biodiversità, hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico. Insieme ai nostri ragazzi,  abbiamo messo a dimora 3 giovani alberi di ulivo nello spazio antistante la fontana. Un gesto concreto per restituire alle comunità uno spazio più vivibile, bello e accogliente, ma soprattutto per ricordare che senza gli alberi non c’è futuro. Nel mio breve intervento, ho pregato i bambini di avere cura e rispetto della bellezza e a difendere a denti stretti il loro diritto a pretendere rispetto e cura della bellezza stessa da parte dei loro coetanei e di noi adulti. All’iniziativa ha partecipato, con una serie di letture, anche Valeria Davoli della libreria La Sapientia, che proprio oggi festeggia i 10 anni di attività.

Commenta