Capurso in Corsa: atto sesto. Il 16 giugno, una grande festa di sport.

Da sei anni, in una calda domenica di giugno, 1000 atleti, corrono per le strade del nostro paese. Sorrisi, sudore, foto, selfie e tanta amicizia caratterizzano la Capurso in Corsa, una tra le più partecipate gare di 10 km su strada del panorama barese, patrocinata dal Comune di Capurso con approvazione tecnica FIDAL. Dietro l’organizzazione di un evento di tale portata c’è la passione per lo sport e per il territorio di tanta gente, dagli atleti ai volontari. Tutto questo però, non sarebbe possibile senza il forte impegno dei soci della Bio Ambra New Age, società podistica capursese organizzatrice dell’evento,  guidata dal veterano delle corse Vito Cassano, e dall’impulso del consigliere comunale delegato allo sport e runner per passione Vito Ricci.
La gara, aperta anche ai liberi, sarà valida come 3^ tappa del Trofeo Provinciale Fidal “Terra di Bari”. L’appuntamento è fissato per, domenica 16 giugno 2019, con qualsiasi condizione atmosferica, lungo un percorso cittadino di km 9,900. Il ritrovo è fissato per le ore 17:00, in via Madonna del Pozzo, la partenza sarà data alle ore 18:30 in punto.
Le iscrizioni dovranno essere effettuate, esclusivamente attraverso il sito www.icron.it, entro le ore 24 di giovedì 13 giugno 2019.
Gli atleti Liberi, ovvero quelli che non sono tesserati a nessuna società, potranno iscriversi alla gara recandosi presso la Biblioteca D’Addosio, sabato dalle ore 16.30 alle ore 20.30, o domenica dalle ore 16 alle ore 17.30.
Verranno messi a disposizione degli atleti, i bagni pubblici della Villa Comunale, i parcheggi di Piazza Libertà, via Aldo Moro e Largo Piscino.
Il percorso sarà controllato dai giudici FIDAL, dalle forze dell’ordine, associazioni e gruppi di volontariato. È garantita l’assistenza medica durante tutta la manifestazione con presenza di ambulanza e mezzi di soccorso.
Le classifiche saranno pubblicate su www.icron.it e su www.puglia.fidal.it.
Non mancheranno, come da tradizione, il ricco ristoro finale e “l’animazione”, con lo spettacolo dal vivo della rock band The Blue Fish.

Sabato e domenica una ricca anteprima dell’Estate: arriva il primo evento del DUC di Capurso e Triggiano, con Marvin, Andrea Prezioso e Tratti d’Amore.


L’8 e il 9 giugno, la villa Comunale di Capurso sarà il centro del wedding party e del divertimento.
In una intensa due giorni di attività, 10 standisti del mondo del matrimonio Made in Italy, esporranno le loro proposte, in uno show-room espositivo con Fashion Show. Ad arricchire il programma dell’evento, lo spettacolo dei dee-jay Marvin & Andrea Prezioso, con il meglio della Dance anni ’90 e 2000,  che trasformeranno Piazza Matteotti in un enorme Dance Floor.
L’iniziativa apre le porte del DUC (Distretto Urbano del Commercio) di Capurso e Triggiano. E’ l’inizio di un cammino che esce dalle mura dei palazzi comunali e incontra cittadini e commercianti. L’iniziativa è resa possibile grazie a un importante finanziamento regionale.
Tratti d’Amore nasce dall’amore per l’Italia, le sue bellezze e le professionalità che la popolano.
Da sempre l’obiettivo di Tratti d’Amore è promuovere la conoscenza del territorio italiano nelle sue componenti naturali, paesaggistiche e culturali, materiali e immateriali, valorizzandone pienamente le eccellenze. Per il prossimo appuntamento Tratti d’Amore sceglie la Puglia, da sempre territorio ideale per i matrimoni data l’estrema varietà di paesaggi e di ambientazioni storiche, ed in particolare, la città di Capurso. Il nuovo progetto di Tratti d’Amore permetterà agli imprenditori locali di far conoscere le eccellenze della Puglia e di incentivare il turismo nella nostra meravigliosa Terra.


Marvin “Alessandro Moschini” e Andrea Prezioso nascono entrambi a Roma. Nel lontano 1995 Andrea, in cerca di un musicista, incontra Marvin. Da subito, oltre alla grande collaborazione professionale, nasce anche una grande amicizia. Per alcuni anni lavorano a diversi progetti, finchè nel 1998, insieme a Giorgio Prezioso,  fratello di Andrea, decidono di formare un gruppo di produzione. L’anno successivo, il 1999, esce il primo singolo Tell Me Why, che in pochi giorni scala le classifiche della musica dance e pop posizionandosi al n. 4 Italia e n.2 Austria ed entrando nella Top Ten in Germania. Ora il progetto ha un nome: Prezioso feat Marvin. Il trio si esibisce ovunque in Italia fino ad arrivare al palco del Festivalbar. Il 2000 vede l’uscita del secondo singolo Let Me Stay che ottiene un grande successo radiofonico e di vendite sia in Italia che all’estero (Top 20 Germania, Top 10 Austria). Il gruppo è in cerca di qualcosa di nuovo e decide allora di cimentarsi nella canzone italiana. E lo fa con un tributo ad un geniale artista, Franco Battiato. La sfida è ardua, vista la struttura originale del brano, ma il risultato, dopo mesi di tentativi, regala a Prezioso e Marvin una grandissima popolarità. Voglio Vederti Danzare, infatti, diventa da subito la hit dell’estate del 2003 in Italia e Spagna. Altri grandi successi sono Let me Stay, Emergency, Voices, Rock the Discoteck, solo per citarne alcuni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Metropolitana a Capurso: sarà una rivoluzione!

La prima fase dei lavori, a partire da giugno e per circa 2 anni, sarà di grande disagio. Via Triggiano chiusa, mezzi pesanti in transito su via Epifania, niente treni, che per tutta la durata dei lavori saranno sostituiti da autobus, lavori anche di notte 7 giorni su 7 e imprevisti vari che, come sempre, bisogna mettere in conto. Ce lo hanno spiegato ieri sera in Piazza Umberto I, nel corso dell’incontro pubblico di presentazione del progetto, moderato dal giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Vito Prigiallo, il Sindaco di Capurso Francesco Crudele, l’assessore regionale Giovanni Giannini e il direttore generale di FSE Giorgio Botti.  Ma guardiamo un attimino oltre. Immaginiamo cosa sarà e cosa ci offrirà il trasporto ferroviario locale del futuro. Niente più passaggi a livello da Bari a Capurso, grazie all’eliminazione di ben 9 impianti, treni da e per Bari ogni 15 minuti, una pista ciclabile che collegherà le stazioni di Capurso e Triggiano, una stazione nuova e super moderna con tanto di scale mobili per raggiungere i binari a 10 metri di profondità, 10 km di doppio binario da Bari a Noicattaro e quindi, niente più lunghe fermate in attesa di una coincidenza, moderni sistemi di controllo per aumentare la sicurezza dei viaggiatori, 45 km di linea interamente elettrificata con conseguente eliminazione di combustibili inquinanti, 45 km di binari nuovi da Bari fino a Putignano. Una vera e propria rivoluzione industriale e sociale!
L’investimento della Regione su quest’opera è di 195 milioni di euro provenienti da Fondi Europei, sull’intera tratta Bari/Putignano, con una durata dei lavori di circa 32 mesi. Ogni giorno, 300 uomini al lavoro, con oltre 100 mezzi operativi. 112 milioni invece sarà l’investimento che riguarda la tratta Bari-Noicattaro, con una durata dei lavori di circa 2 anni e con grossa parte dell’intervento previsto in territorio capursese, ben oltre la metà della galleria artificiale, infatti, interessa il Comune di Capurso.
Cambieranno tante cose per la nostra comunità. Sarà più facile per i capursesi raggiungere il capoluogo, ma sarà altrettanto facile per i baresi fare un salto a Capurso per vivere la serenità del nostro paese senza usare la macchina, per far visita alla Basilica della Madonna del Pozzo, partecipare a una iniziativa culturale o venire semplicemente a mangiare una pizza in una delle  nostre ottime pizzerie. Capurso sarà più vicina a Bari. Quello che sogno, che auspico, che immagino e che voglio(!) fortemente, è che Capurso, non sia mai periferia del capoluogo, ma così come accade ormai da qualche anno, 9 per essere precisi, sia un paese vivo, sempre pronto ad accogliere con il meglio della proposta locale, sotto il punto di vista commerciale, eno-gastronomico, ricreativo, culturale e sociale. Dobbiamo essere pronti a questa sfida. Impegniamoci tutti e apriamo la mente al cambiamento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una bella domenica! È il caso di dirlo.

Un amministratore che vede il bicchiere mezzo vuoto, penserebbe “che disastro, manco la domenica, libera!“. Un amministratore come me, che il bicchiere lo vede sempre mezzo pieno, invece, pensa “che bella domenica, passata in compagnia di tanti amici, impegnato la mattina per una giusta causa e il pomeriggio per la valorizzazione dell’arte e della bellezza.”
Questa è stata la mia domenica. Una bella domenica di fine aprile. Una bella domenica capursese. Soprattutto quando penso che gli amici di Asfa Puglia sono tornati a casa carichi dei sorrisi di 284 iscritti all’iniziativa Camminiamo insieme con Nu Casin N Gap, coscienti del fatto che tante associazioni hanno collaborato alla buona riuscita della festa, e soddisfatti dell’ottimo risultato portato a casa con la raccolta fondi che sarà destinata al progetto “La Casa di Pandora“, la struttura d’inclusione per bambini speciali che gli amici dell’associazione a supporto di famiglie con autismo, stanno realizzando. 1.420,00 euro! Un piccolo ma necessario tassello, utile alla realizzazione del progetto, che saremo pronti a sostenere ancora, ogni volta che Asfa ci onorerà di poterlo fare.

Nel pomeriggio, invitato Gioacchino Carella, presidente dell’Ute Il Re del Tempo, stato in Basilica per la serata di premiazione dell’iniziativa “Contaminazioni Culturali“, un concorso di pittura tra le UTE di Capurso, Noicattaro, Rutigliano, Palo del Colle e Ruvo di Puglia, brillantemente diretto dall’artista capursese Michela Consalvo. È stato un altro bel momento, fatto di passione e bellezza, con i partecipanti-premiati, visibilmente emozionati, e pronti a dipingere un’altra tela con l’entusiasmo di chi, in un mondo migliore, fatto di pensieri positivi, ci crede ancora.
Complimenti a tutti quelli che hanno fatto di questa domenica, una domenica speciale!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Camminiamo con Asfa Puglia.

Un percorso a piedi di 3,5 km per le principali vie di Capurso, con partenza da Largo Piscino e arrivo al Parco Comunale, attraversando via Noicattaro, via Madonna del Pozzo, via Torricella, via Regina Sforza, piazza Gramsci, via Rocca, via Balzo, via Sant’Antonio, via Filomarino, via Pappacoda, via Mizzi, via Montesano, via De Gasperi, via sant’Onofrio, via don Minzoni, via Grottemorgola, via La Malfa, via San Carlo e via Pertini fino all’ingresso del Parco Comunale di via Sant’Annibale di Francia. Una passeggiata solidale in favore di Asfa Puglia, l’associazione a supporto delle famiglie con autismo. Un appuntamento da non perdere del cartellone Primavera della Cultura.
L’iscrizione all’iniziativa ha un costo di 5 euro che saranno interamente devolute all’associazione Asfa Puglia, per finanziare i progetti dell’associazione a favore dei bambini autistici. A tutti i partecipanti è garantita la bandana personalizzata Nu casin n gap. All’arrivo al Parco Comunale, animatori, musica, momenti di lettura e di ascolto faranno di domenica 28 aprile una domenica indimenticabile. All’iniziativa devono partecipare le intere famiglie. Ai bambini farà bene camminare con i genitori, ai genitori farà bene per smaltire le grandi mangiate di Pasqua e Pasquetta.

Info: 391.3772718. Quota d’iscrizione 5 euro.
Iscrizioni c/o Biblioteca Comunale D’Addosio, nei giorni 26, 27 aprile, dalle ore 18 alle ore 20.

Questo slideshow richiede JavaScript.