Un bel Consiglio Comunale. Bilancio approvato con il voto favorevole di tutti i presenti.

Bilancio approvato nei termini, con tanto di tariffe imu, tasi, tari, mense scolastiche e addizionale comunale irpef. Tutto nello stesso giorno e tutto entro la scadenza del 31 marzo. Non succedeva da qualche anno e grazie al lavoro dell’assessore Nicola Buono, del dirigente di ragioneria Nicola Bavaro,  della Giunta, dei Consiglieri e della Commissione guidata da Vito Ricci, siamo riusciti a farlo in questo 2019, anticamera della fine del mandato e delle due consiliature brillantemente guidate da Francesco Crudele. Ma a parte tutto questo, quello che oggi mi ha particolarmente e positivamente colpito è stato l’insolito clima di dialogo con l’opposizione, rappresentata in aula dal solo consigliere Gianni Puggione. Abbiamo imparato tutti, che l’ascolto e la condivisione non possono che far bene alla politica, in un momento storico in cui vince chi grida e chi sparla di più. Complimenti a tutti. Sono certo che affronteremo la fine del mandato, con il giusto spirito critico che contrappone maggioranza e opposizione, e con la dovuta e condivisa dose di positività e soddisfazione per le tante opere e iniziative che si stanno concretizzando per la nostra Capurso.

Francesco Crudele aderisce a Italia in Comune. Adesso avanti tutta!

Prendo atto e sposo convintamente l’entrata del Sindaco Francesco Crudele in Italia in Comune, il partito nato per dare una risposta a tutti i cittadini e per proporre un modello diverso da quello degli attuali schieramenti politici. Un partito che nasce dai territori e punta a mettere al centro le persone e le comunità, partendo proprio da Sindaci e Consiglieri Comunali che sul territorio, hanno lasciato e stanno lasciando il segno. Lo scorso lunedì ho partecipato all’assemblea regionale e ho condiviso molte delle idee espresse dai vertici del partito, che ha visto eletti importanti amministratori della nostra terra, a partire dal vice presidente della Regione Puglia Antonio Nunziante, fino ad arrivare al Sindaco di Acquaviva Davide Carlucci, passando dal Sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma, dall’amico e consigliere comunale di Foggia Rosario Cusmai e dal Sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, per il quale provo stima e ammirazione per la serietà e la passione che ci mette nella sua azione politica. È l’anima di un gruppo che incarna valori a cui ho sempre ispirato anche il mio operato insieme a Francesco Crudele. Ho apprezzato le sue parole di ammirazione nei confronti del nostro primo cittadino.
Competenza e passione non potevano trovare una casa migliore.
Detto questo, avanti tutta!

Via Epifania libera! In gara il progetto di 3.740.000 euro per la realizzazione della circonvallazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un risultato storico per Capurso. Io frequentavo le scuole medie quando un gruppo di cittadini residenti in via Epifania, invitò noi ragazzi a partecipare a una marcia contro il traffico pesante e gli ingorghi della più trafficata strada capursese. Negli anni la situazione è andata sempre più peggiorando e in diversi momenti del giorno, via Epifania, è una strada da evitare, con problemi di traffico, rumori e inquinamento dell’aria, dovuti all’altissimo scorrimento veicolare di automobili e mezzi pesanti. C’è ancora poco da soffrire. Il sindaco metropolitano, Antonio Decaro, insieme al sindaco di Capurso, Francesco Crudele e al consigliere metropolitano delegato alla Viabilità, Michele Laporta, nella mattinata di ieri, hanno illustrato i dettagli del bando per l’affidamento dei lavori della circonvallazione di Capurso.
Un investimento pari a 3 milioni e 740 mila euro, tra fondi Cipe (3 milioni e 240 mila euro) e risorse della Città metropolitana di Bari (500 mila euro), che si avvia a concreta attuazione.
La circonvallazione, sarà una bretella di collegamento fra la strada provinciale 240 e la statale 100. L’intervento, che si estende complessivamente su quasi due chilometri, prevede anche la realizzazione di cinque rotatorie e di una pista ciclabile lungo l’intera arteria stradale.
Si tratta di un’infrastruttura di valenza strategica che potenzierà la rete viaria del sud-est barese e ridurrà considerevolmente il traffico nel centro abitato di Capurso, liberando via Epifania dal decennale problema del traffico pesante.
Il progetto, in particolare, prevede la costruzione di una strada di variante della sp 240 all’abitato di Capurso che consentirà di convogliare il traffico veicolare del sud-est barese, proveniente da Noicattaro, Rutigliano, Conversano e Castellana Grotte, a sud dell’abitato di Capurso fino a raggiungere, attraverso via Cristoforo Colombo (zona industriale), la statale 100 Bari-Taranto. L’intervento prevede inoltre, la realizzazione di n. 5 rotatorie in corrispondenza delle strade comunali intersecate. Le intersezioni con il reticolo idrografico sono state risolte attraverso la realizzazione di quattro tombini scatolari in c.a. gettati in opera. È prevista la realizzazione di una pista ciclabile per l’intero sviluppo dell’arteria con caratteristiche idonee alla circolazione nei due sensi di marcia.
Il completamento della bretella è previsto in un anno e mezzo dal momento dell’affidamento dei lavori. Da qualche giorno è partita la fase di gara.

Abbandono di rifiuti: sanzioni in Piazza Gramsci. I controlli continueranno nei prossimi giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In mattinata la pattuglia della Polizia Locale, coadiuvata dal personale della ditta Teorema, ha eseguito una serie di controlli sui rifiuti abbandonati in Piazza Gramsci. A seguito dei controlli, gli agenti incaricati dal Comandante Alessandro Costanza, sono riusciti a risalire a 4 cittadini sporcaccioni. Per ognuno di loro, è stata emessa una sanzione pari a € 100.00.
Altri controlli, su tutto il territorio comunale, saranno eseguiti nei prossimi giorni, sia con l’ausilio di agenti in borghese, sia con l’utilizzo delle telecamere di video sorveglianza.
Intanto, la Giunta Comunale, sta prendendo in considerazione la possibilità di raddoppiare l’importo della sanzione. Tolleranza zero!!!

Omaggio a Lucio Dalla e Alda Merini. Pietro Verna apre il cartellone Primavera della Cultura.

Un vero e proprio “concerto letterario”, un viaggio sensoriale, un incontro con la bellezza incentrato su due straordinari artisti: Lucio Dalla e Alda Merini.
Le canzoni del cantautore bolognese, completamente riarrangiate, si alterneranno alle indimenticabili poesie della Merini, in un progetto che coinvolge il pubblico fin dalle prime note e che ripercorre, con canzoni, poesie, aneddoti e curiosità, la loro carriera artistica.
Caruso, 4/3/1943, Una casa in riva al mare, Felicità, sono solamente alcune delle canzoni che il pubblico potrà apprezzare in un evento unico nel suo genere.
Protagonisti del concerto/evento, saranno Pietro Verna, chitarra e voce, Francesco Galizia, fisarmonica e sax, Leonardo Torres, piano e Gabriele Zanini, voce recitante.
Lo spettacolo si terrà sabato 6 aprile a Capurso, nella splendida location di Palazzo G. Venisti, in via Torricella n. 40.
Apertura porte ore 20. Inizio concerto ore 20.30. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti a sedere.
L’appuntamento aprirà la “Primavera della Cultura”, il 36°cartellone stagionale della rassegna Capurso Cultura.

Info:
Ufficio Cultura – Comune di Capurso. Tel. 080.4551124
Facebook – Capurso Cultura