Dopo lo stadio comunale, anche il Pala Livatino e le palestre delle scuole Venisti e Montalcini sono cardioprotette

Il momento della consegna del defibrillatore presso il Pala Livatino.

Nei giorni scorsi, al fine di garantire sicurezza e la salute a chi pratica attività sportive e ludico-ricreative, l’amministrazione ha donato 3 defibrillatori automatici (DAE) che si vanno ad aggiungere a quello già presente allo stadio comunale.
L’iniziativa assume ormai carattere di necessità e di urgenza, poiché ogni anno circa 70.000 persone muoiono a causa di un arresto cardiaco, evento il più delle volte evitabile, grazie a manovre di rianimazione, dove l’utilizzo di un defibrillatore, diventa essenziale.
La consegna ufficiale è avvenuta tra il 18 e il 19 dicembre, prima presso il Pala Livatino e  successivamente nelle scuole Montalcini e Venisti.
Andremo avanti su questa strada, in quanto, come affermato dal consigliere delegato allo Sport Vito Ricci nel corso delle cerimonie di consegna, un intervento di primo soccorso rapido e adeguato può aumentare la possibilità di sopravvivenza rendendo ogni minuto di vitale importanza. È nostra intenzione, attrezzare di defibrillatori semi automatici, il Centro Sociale Venisti, la Biblioteca e lo stesso Palazzo di Città, nel corso del prossimo anno. Ovviamente spero di cuore, che non sia mai necessario il loro utilizzo, ma prevenire i problemi è  cosa sacrosanta!