Il torneo Nazionale delle Regioni di calcio a 5 farà tappa a Capurso.

Il torneo Nazionale delle Regioni di calcio a 5, si giocherà in 13 palazzetti di Bari e provincia e farà tappa al Pala Livatino di Capurso. Organizzato dalla FIGC – Lega Nazionale Dilettanti, vedrà impegnate 71 squadre maschili e femminili. Si partirà il 25 aprile e si andrà avanti fino al 1 maggio. Saranno due le giornate che si disputeranno nella tendo-struttura capursese. In attesa che si chiudano le procedure di gara per la costruzione del nuovo palazzetto dello Sport di via Ognissanti, il Torneo delle Regioni, ci farà respirare l’impagabile sensazione positiva del “grande evento” e questo, nella prima struttura indoor del nostro paese, cosa che ci ripaga enormemente, del grande lavoro che ha permesso la sua realizzazione.

Dopo il Centro Federale Territoriale, un altro importante tassello che sta a sottolineare gli ottimi rapporti tra Comune e FIGC, nella persona di Vito Tisci, Presidente del Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti, oltre che l’ottima ricettività e organizzazione, delle associazioni che gestiscono le nostre strutture sportive.
In bocca al lupo e buon lavoro al consigliere delegato allo Sport Vito Ricci e al responsabile di settore Vito Prigigallo che nei prossimi giorni, avranno un bel po’ da fare. Avanti così!

 

Panzerotto con cime di rape, salsiccia e caciocavallo. Siamo fritti!

 

Sabato sera a Eataly. Un viaggio tra pettole, carciofi fritti, olive ascolane, sgagliozze, arancini, chips, calamari, seppie, polpi, baccalà e panzerotti. Tutto rigorosamente fritto con olio extra vergine di oliva.
La frittura fa bene! Lo dicono recenti studi in materia. E, vero o no, a me fa piacere pensare che sia così! Ho mangiato un ottimo panzerotto fritto e, per non farmi mancare nulla, non quello tradizionale con pomodoro e mozzarella, ma nell’opzione full, ripieno di rape, salsiccia e caciocavallo.
Come sempre, nella buona alimentazione quello che conta è la moderatezza. E infatti, ne ho mangiato solo uno. Il tutto, accompagnato da una buona birra artigianale pugliese, la Germana del birrificio Svevo, anche questa buona e leggera, prodotta dall’amico mastro birraio Vito Lisco (il mio birraio di fiducia).

Tra panchina e lampione. Una serata di letture, note, tarallucci e vino. 

Ieri sera in biblioteca, si è tenuto l’ultimo appuntamento invernale con Il Libro Parlante. Ospite della rassegna, lo scrittore Roberto Gassi, accompagnato dalla voce dell’attore Domenico De Cosmo. Autore molto interessante, 42 anni, laureato in Economia Aziendale, pubblica il suo primo romanzo, La mosca bianca, grazie alla vittoria del concorso nazionale Narrando nel luglio 2011. Tra panchina e lampione, il libro presentato ieri alla D’Addosio, con le immancabili provocazioni di Vito Prigigallo, è il suo secondo lavoro letterario ed è dedicato ai suoi compagni di vita e di viaggio, tra cui parenti, amici e scrittori che hanno segnato la sua vita, tra cui Charles Bukowsky, Dylan Thomas e Daniel Pennac. Come ormai consuetudine,  le belle serate del Libro Parlante, si chiudono con un assaggio delle nostre prelibatezze enogastronomiche, e ieri sera, la brava Mary Settanni ci ha deliziato con ottimi taralli al peperoncino e un buon bicchiere di vino rosso.

La nostra Basilica Reale vestita di verde, di bianco e di rosso. Correva l’anno 2011.

Capurso, 18 marzo 2011, si celebrava il 150° anniversario dell’unità d’Italia. Dedicammo all’evento – voluto prima dal Presidente del Consiglio Romano Prodi, con decreto ministeriale del 24 aprile 2007 e poi dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – l’intero cartellone primaverile di Capurso Cultura. Era il nostro 4° cartellone. Cinema, mostre, concerti, libri, racconti. Più di 30 iniziative dedicate al giorno che cambiò la nostra storia. L’illuminazione della facciata della nostra splendida basilica costò 800 euro e scatenò qualche piccola, solita e inutile polemica tra chi voleva vedere nero a tutti i costi. A distanza di anni, quest’immagine, mi emoziona tanto quanto, o forse più, di quella sera. Orgoglio capursese, orgoglio nazionale!!!

Nuova Consulta Comunale per lo Sport. Antonio De Leonardis eletto presidente. Fabrizio Lorusso Flammini, vice.

Vito Ricci, Consigliere delegato allo Sport.

La Consulta Comunale per lo Sport è un organo consultivo di raccordo, di partecipazione e di confronto tra l’Amministrazione Comunale ed il mondo dello sport cittadino.  Per questa seconda fase della sua esistenza, hanno manifestato interesse a farne parte le associazioni Polisportiva Orsa, New Top Line Gym, Functional Training Puglia, Adriatica Karting, Pesistica Capurso, Football Club, Romanelli Bike e Capursello. Nell’assemblea dello scorso 8 marzo, alla presenza dei rappresentanti delle associazioni, della delegata delle scuole capursesi, dei due consiglieri rappresentanti di maggioranza e minoranza del Consiglio Comunale, e sotto l’attenta direzione di Vito Ricci, consigliere delegato allo Sport e del capo settore comunale Vito Prigigallo,  è stato eletto presidente, Antonio De Leonardis, vice presidente della Polisportiva Orsa, già vice presidente della consulta tra il 2013 e il 2015, grande protagonista delle sette edizioni delle Olimpiadi Capursesi; al suo fianco, con il ruolo di vice presidente, Fabrizio Lorusso Flammini della New Top Line Gym.
A tutti i componenti, ed in particolare a Vito, Antonio e Fabrizio, un grande in bocca al lupo, certo dell’ottimo lavoro e del grande supporto che la Consulta darà alla nostra amministrazione comunale.

Il presidente Antonio De Leonardis.
Il vice presidente Fabrizio Lorusso Flammini.